Tutto sott’occhio

aprile 20th, 2010 — 8:35am

Centinaia di siti, migliaia di articoli: come convivere con l’eccesso di informazione?

di Marco Cagnotti

In Internet trovi tutto. Ma proprio tutto. Dall’informazione allo svago, dalla scienza al cinema. Tutto: recensioni, racconti, commenti, articoli, immagini ad altissima risoluzione, filmati antichissimi. Tutto. Perché in Internet, il media più democratico della storia dell’umanità, chiunque può pubblicare qualsiasi cosa, senza filtri né censure (e sì, è proprio così, e nessun governo può farci nulla, e ci sono strumenti tecnici, anche piuttosto semplici, per fregare qualsiasi occhiuto spione).

C’è però un problema: se tutti parlano, la cacofonia diventa insopportabile. Ascoltare tutti diventa impossibile. Fuor di metafora: se esistono 100 blog che ti appassionano, come puoi tenerti aggiornato su tutto ciò che pubblicano? Certo non visitandoli ogni giorno, ché altrimenti passeresti le giornate incollato alla Rete. Come fare, allora? I feed sono la risposta: un formato semplice per la distribuzione dell’informazione, offerto ormai praticamente da qualsiasi sito Web.

Come prima cosa, devi crearti un account su Google, se già non ce l’hai. Tranquillo: non costa niente. Se lo fai, lo potrai usare per una miriade di altre cose, dalla posta elettronica fino al deposito di file. Adesso però ci interessa solo la lettura dei feed. Fatto questo, scegli Google Reader fra i servizi disponibili. Nella finestra che ti si aprirà davanti, l’elemento sul quale per ora devi concentrarti è il pulsante “Aggiungi un’iscrizione”, lassù in alto a sinistra. Visto? Bene, lascia perdere tutto il resto, apri un’altra finestra e torna al sito che ti interessa.

Prendiamo Stukhtra, per esempio. Qui accanto, nella colonna sulla destra, trovi l’indicazione “RSS”. In altri siti troverai “Atom” o “XML”: non importa. L’essenziale è che tu trovi il simbolino quadrato arancione dei feed. Adesso clicca su “Articoli”. Ti si aprirà una pagina con lo stesso contenuto del nostro sito, ma senza tanti fronzoli e con un grafica spartana. Non ti preoccupare: va bene così. Ora devi copiare l’indirizzo di questa pagina. Lo trovi in alto, nella barra degli strumenti del tuo programma di navigazione. Torna poi nella finestra di Google Reader, clicca su “Aggiungi un’iscrizione” e incolla quanto hai appena copiato. Infine… “Enter”. Un attimo e…

…guarda che cos’è successo: sulla sinistra trovi il nome del nostro sito, sulla destra l’elenco degli ultimi articoli. Tutti insieme, in un colpo solo. Se ne clicchi uno, ti si espande e lo puoi leggere tutto. E poi il successivo, e così via.

Puoi ripetere l’operazione ad libitum, con decine, centinaia di siti che finirai per trovare elencati a sinistra, mentre a destra ci saranno tutti i loro articoli davanti ai tuoi occhi nello stesso tempo.

Da oggi in poi la consultazione quotidiana dei blog ti richiederà pochi minuti, senza essere costretto a saltabeccare da un posto all’altro nella maggior parte dei casi per non trovare niente di nuovo. E la tua convivenza con l’informazione migliorerà di colpo.


Be Sociable, Share!

Categoria: Web | Tags: Commenti »


Lascia un commento

I commenti su Stukhtra non sono moderati. La redazione si affida quindi alla civiltà dei lettori, che invita a essere cortesi e rispettosi delle persone e delle idee. Non verranno tollerati volgarità gratuite, insulti, offese, calunnie e diffamazioni. In caso di intemperanze, i commenti incivili verranno rimossi a insindacabile giudizio della redazione.



Back to top