Un assaggio d’immensità

gennaio 21st, 2013 — 11:55am

Un assaggio d’immensità

di Michele Diodati

Galileo rimase stupito e ammirato, quando si accorse con il suo piccolo cannocchiale che le stelle in cielo erano molte più di quelle che poteva vedere a occhio nudo. Nei quattro secoli trascorsi da allora, lo sviluppo della tecnologia ha reso i telescopi sempre più potenti. Di conseguenza è aumentata in misura impressionante la quantità di stelle osservabili e la densità dei campi stellari visibili in un’unica immagine.

Una vista in formato ridotto della grande immagine del centro galattico prodotta da Stéphane Guisard. (Cortesia: S. Guisard/ESO)

Continua… (Memoria dello Spazio)

Be Sociable, Share!

Categoria: Imagina | Tags: Commenti »


Lascia un commento

I commenti su Stukhtra non sono moderati. La redazione si affida quindi alla civiltà dei lettori, che invita a essere cortesi e rispettosi delle persone e delle idee. Non verranno tollerati volgarità gratuite, insulti, offese, calunnie e diffamazioni. In caso di intemperanze, i commenti incivili verranno rimossi a insindacabile giudizio della redazione.



Back to top